Università e Territorio. Proposte Aprile 2021

Due importanti progetti: uno, portato avanti dai 3 Atenei e rivolto soprattutto a studenti e personale universitario, ma anche ai cittadini, per promuovere la sostenibilità ambientale attraverso la cultura e il valore dell’acqua; l’altro, presentato dalla Statale, mira a contrastare la violenza di genere attraverso l’apporto di diverse discipline e competenze culturali, giuridiche, mediche. * Un seminario sul fenomeno dei migranti climatici * Incontri con l’autore: Carlo Lucarelli, Aldo Cazzullo, Ferruccio Resta. ()

Contro la violenzaBeviMi: Statale, Politecnico e Bicocca insieme per il consumo responsabile di acqua

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, i tre Atenei lanciano un progetto nel segno della sostenibilità ambientale.

Valorizzare le ‘casette dell’acqua’ e il consumo dell’"acqua del sindaco", anche attraverso una app per mobile; ridurre l’utilizzo di bottigliette di plastica; avviare una ricerca per monitorare il consumo di acqua di rete, la riduzione del consumo di plastica e il riciclo. Politecnico di Milano, Università degli Studi di Milano e Università di Milano-Bicocca, con il Comitato Italiano Contratto Mondiale Acqua (CICMA) insieme per il Progetto BeviMi – Acqua del Sindaco e consumi responsabili. In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, che si celebra il 21 marzo, i tre Atenei milanesi "fanno squadra" per centrare gli obiettivi di sostenibilità ambientale in riferimento alla promozione dell’acqua di rete e alla riduzione e riciclo dei rifiuti di plastica.

Il Progetto BeviMI, ideato e proposto da Cicma, si rivolge a un bacino di circa 150mila persone fra studenti, docenti e personale universitario, e si inserisce nel percorso di impegni e azioni sulla sostenibilità su cui i tre Atenei – aderenti alla Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS) – sono impegnati da anni (rifiuti, mobilità, stili di vita e acqua). Per Cicma costituisce una delle azioni a supporto della Carta delle Città per il Diritto Umano all’Acqua. Cofinanziato da Fondazione Cariplo nell’ambito del Bando "Plastic Challenge- Sfida alle plastiche monouso", si propone come un progetto pilota replicabile anche in altre Università interessate, scuole, enti pubblici e privati, e mira araggiungere tre obiettivi a sostegno degli SDGs (Sustainable Development Goals) dell’ Agenda OnU 2030, ovvero: consumi responsabili, impatto ambientale, monitoraggio della sostenibilità.

Nel dettaglio, per favorire i consumi responsabili i tre Atenei intendono valorizzare gli erogatori di acqua di rete giàattivi nelle tre Università - come quelli della Statale di nuova attivazione in via Festa del Perdono 3 e via Celoria 2 - per ridurre il consumo di acqua in bottigliette di plastica anche attraverso l’utilizzo di una App operativa dal prossimo Anno Accademico (per superare le criticità Covid). Sviluppata da Genuine Way, provider tecnologico che promuove consumi sostenibili, la App attiverà un gioco e una positiva competizione allo scopo di cambiare i comportamenti. Ogni studente/università potrà così “misurare” attraverso la App il proprio contributo alla riduzione di CO2 e di plastica prodotta, diventando attore consapevole del personale impatto ambientale evitato.

Gli Atenei si impegnano, inoltre, a contribuire a ridurre i rifiuti di bottigliette di PET nelle Università e, attraverso l’istallazione di tre Eco-compattatori, messi a disposizione da CORIPET, promuovere il riciclo "bottle to bottle" delle bottiglie di PET in un’ottica di economia circolare e la riduzione della produzione di nuova plastica per liquidi in ottemperanza agli Obiettivi fissati dalla Direttiva UE 2019/904.

Infine, le tre Università attiveranno una Ricerca, in coordinamento con Cicma, con il supporto di un Ricercatore e di un Comitato scientifico composto dai professori Colleoni (Bicocca), Bocchi (Statale) e Grosso (Politecnico) e dai docenti degli Uffici di sostenibilità. La Ricerca consentirà il monitoraggio sul consumo di acqua di rete, sulla riduzione del consumo di plastica e sul riciclo; uno studio degli impatti ambientali dei diversi materiali delle borracce con metodo LCA. A fine progetto le tre Università potranno ottenere il Certificato Blockchain dell’impatto ambientale delle azioni realizzate, tramite Genuine Way.

Con il progetto BeviMi, i tre Atenei chiedono in particolare agli studenti e alle Associazioni universitarie di farsi portatori di una nuova cultura e valore dell’acqua approfondendo l’impatto dei propri comportamenti e fidandosi dell’acqua della loro città, per essere cittadini consapevoli e moltiplicatori di buone pratiche.

https://lastatalenews.unimi.it/bevimi-statale-politecnico-bicocca-insieme-per-consumo-responsabile-acqua


Nasce in Statale l'Osservatorio sulla violenza di genere

Unire il mondo accademico e quello di magistrati e avvocati impegnati nel contrasto alla violenza di genere con il mondo dei Centri antiviolenza e della comunicazione. È l'obiettivo dell'Osservatorio sulla violenza di genere dell'Università Statale di Milano, che, attraverso un sito web dedicato, raccoglie contributi e materiali sul tema, presentati il 15 marzo (ore 11.30), nel corso dell'evento online intitolato "Donne e violenza da vicino: il nuovo Osservatorio sulla violenza contro le donne". L'evento ha aperto la Settimana della legalità 2021, il palinsesto di eventi promossi dall'Università Statale per ricordare il giudice e docente dell'Ateneo Guido Galli, ucciso 41 anni fa nei pressi dell'aula 309 di via Festa del Perdono.

L’Osservatorio, con il coordinamento delle docenti di Diritto costituzionale della Statale, Marilisa D'Amico, prorettrice a Legalità, Trasparenza e Parità dei Diritti, e Irene Pellizzone, muove dalla consapevolezza che acquisire e diffondere una sensibilità di genere nel settore giuridico, ma anche tra il più ampio pubblico, e prima di tutto tra gli studenti, sia essenziale per poter prevenire il fenomeno della violenza di genere in tutte le sue forme, ancora oggi così diffuse anche per la mancata attuazione effettiva del principio di eguaglianza tra uomini e donne.

L'Osservatorio coinvolge quindi diversi esponenti del contrasto alla violenza di genere: dal magistrato Fabio Roia, presidente vicario del Tribunale di Milano, fortemente impegnato nel contrasto ai reati legati alla violenza di genere, Manuela Ulivi, avvocatessa, co-fondatrice e presidente della Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate di Milano, e Andrea Biavardi, direttore della rivista "Il Giallo" (Cairo editore), impegnato da anni nella ricerca e pubblicazione di notizie di cronaca su questo tema.

Membri del comitato scientifico dell'Osservatorio sono: Eva Cantarella, già docente della Statale, studiosa di Diritto greco e Diritto romano, esperta di stereotipi di genere nel mondo antico, Alessandra Kustermann e Giussy Barbara, rispettivamente ginecologa e fondatrice di SVSeD (Soccorso Violenza sessuale e domestica), Margherita Carlini, psicoretapeuta e criminologa, e Costanza Nardocci, ricercatrice in Diritto costituzionale della Statale e studiosa di violenza di genere.

L'Osservatorio si rivolge non solo agli studenti dell'Ateneo che saranno sia fruitori del sito web, sia coinvolti in prima persona nella ricerca, elaborazione e pubblicazione di materiali sul tema, ma anche a un pubblico più ampio di avvocati e magistrati e alle donne vittime di violenza o persone a loro vicine che intendono aiutarle.

Il sito dell'Osservatorio sulla violenza di genere si articola in due sezioni, una legata alle notizie di cronaca, rielaborate in modo da metterne in evidenza gli elementi innovativi, e una giuridica, contenente norme e sentenze o altri atti giurisdizionali di rilievo, sintetizzabili in modo da essere fruibili anche dai non addetti ai lavori.

La realizzazione del progetto è stata possibile grazie a un contributo della Regione Lombardia per attività didattiche in tema di violenza di genere, mentre lo sviluppo del sito nasce dalla collaborazione tra Paolo Gambatesa e Guido Almansi (comitato di redazione) e la Direzione ICT di Ateneo.

Nei Materiali allegati il programma dell'incontro di presentazione dell'Osservatorio.

https://lastatalenews.unimi.it/nasce-statale-losservatorio-violenza-genere

L’intero Progetto a questo sito https://ovd.unimi.it/


Ripartire dalla conoscenza. Ferruccio Resta dialoga con Ferruccio De Bortoli

Il Rettore Ferruccio Resta dialoga con Ferruccio De Bortolipresentando il libro Ripartire dalla conoscenza. Dalle Aule svuotate dal virus alla nuova centralità dell’università edito da Bollati-Boringhieriin diretta dal Piccolo Teatro Grassi di Milano

L’idea che sta all’origine di questo libro-intervista è la volontà di lasciare una testimonianza intorno al momento più drammatico che il nostro paese abbia attraversato dal dopoguerra, dalla prospettiva di chi ha vissuto la crisi pandemica da Covid-19 all’interno di uno dei punti più nevralgici della nostra società. Ma l’incalzare delle domande di Ferruccio de Bortoli all’autore e la contestualizzazione a tutto tondo del ruolo della formazione universitaria in un grande paese moderno come il nostro, travalicano presto la pur grave urgenza sanitaria e finiscono per delineare un quadro ampio, che porta a interrogarci sul tipo di futuro che l’Italia vuole costruirsi.
In queste pagine il Rettore del Politecnico di Milano racconta in che modo l’ateneo abbia reagito all’emergenza del 2020. Il lockdown dei primi mesi, le aule vuote e la difficile situazione successiva, affrontata dal Politecnico come da tutti gli atenei italiani, hanno messo a nudo al contempo le potenzialità e le criticità del sistema universitario, oltre a quello degli altri settori del paese. Ferruccio Resta, dal suo punto privilegiato d’osservazione, anche in quanto Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, forte di questa esperienza indica da quali basi si debba ripartire per dare al nostro paese un futuro migliore.
Ripartire dalla conoscenza non è solo il titolo del libro, dunque, ma è un impegno programmatico: la formazione, quella superiore in particolare, è la base sulla quale dobbiamo investire e puntare per rendere l’Italia un paese più forte, capace di affrontare le sfide che il nostro mondo in rapido cambiamento ci sta urgentemente ponendo.

L’incontro sarà visibile in streaming sulle pagine Facebook del Politecnico di Milano e del Il Libraio

DATE E ORARI lunedì 12 aprile 2021 Dalle 18:00

LUOGO Evento Online

https://www.eventi.polimi.it/events/ripartire-dalla-conoscenza/


Migranti climatici: da emergenza a fenomeno epocale. Le cause, la ricerca, la normativa

Il riscaldamento globale e i cambiamenti climatici hanno impatti visibili sui sistemi naturali e antropizzati. Tali impatti riguardano la salute dell’uomo, la disponibilità di cibo, la biodiversità, l’economia, la generazione di conflitti per risorse primarie quali cibo ed acqua e sono distribuiti in maniera disomogenea.
I flussi di migranti climatici non rappresentano più un’emergenza, ma un fenomeno oramai permanente ed epocale. La ricerca in ogni campo può fornire un aiuto, con soluzioni tecniche per l’adattamento ai cambiamenti del clima e la gestione dei flussi migratori. La complessità del tema richiede tuttavia una riflessione etica, per indirizzare le scelte politiche, le strategie, le normative, alle scale nazionali ed internazionali, dell’Italia e dell’Unione Europea.

Il seminario, organizzato nell’ambito dell’iniziativa META (Unità di studi umanistici e sociali su scienza e tecnologia del Politecnico di Milano), in collaborazione con CLIMATE-LAB (Laboratorio interdipartimentale dedicato allo studio ad ampio spettro degli effetti del cambiamento climatico), vuole proporre, all’interno dell’Ateneo, una prima riflessione sulla tematica dei migranti climatici e, in generale, sui risvolti sociali ed etici del riscaldamento globale.
Il seminario, riunisce esperti nei campi della geografia politica, dell’economia e della giurisprudenza, per introdurre la tematica da un punto di vista tecnico e fornire spunti per una riflessione sul ruolo dell’accademia e della ricerca nella lotta al cambiamento climatico, anche in un’ottica di terza missione.


PROGRAMMA

Daniele Bocchiola, Politecnico di Milano
Introduzione

Robert McLeman, Wilfried Laurier University, Waterloo (Canada)
Global migration flows in a changing climate

Francesca Perrini, Università di Messina
La protezione internazionale dei migranti ambientali: sviluppi e prospettive

Cristina Cattaneo, Centro Euromediterraneo sui Cambiamenti Climatici
Migrazioni climatiche: forzanti, proiezioni future e implicazioni per le relazioni internazionali

Dibattito

Se sei interessato a partecipare all’evento compila la presente form

Il link per guardare l’evento sarà pubblicato il giorno stesso e inviato agli iscritti via mail.

ORGANIZZATORE Politecnico di Milano

DATE E ORARI giovedì 15 aprile 2021 Dalle 15:00 alle 18:00

LUOGO Evento Online

https://www.eventi.polimi.it/events/meta-c-lab-seminars/


Arte e Scienza. Incontro online con Carlo Lucarelli

Riparte il ciclo “Arte e Scienza”, un ciclo di incontri in cui personaggi del mondo della cultura, della scienza, della moda, dello sport, della politica e dello spettacolo dialogano con docenti del Politecnico di Milano per evidenziare lo stretto legame esistente tra l’arte e la scienza, la creatività e la tecnologia.

Giovedì 15 aprile dialogheranno Carlo Lucarelli, scrittore, sceneggiatore e autore televisivo e Stefano Zanero, docente di Sicurezza informatica e Digital Forensics.

Un incontro che vedrà Ricerca Scientifica e Indagine Investigativa a confronto.
Il lavoro del detective e quello dello scienziato si equivalgono? Sono entrambi alla ricerca della verità al di là di ogni dubbio? Il metodo investigativo può essere paragonato a quello scientifico? Sono entrambi costruiti per ipotesi, esperimento e verifica? Gli investigatori e gli scienziati collaborano?

Carlo Lucarelli

Nato a Parma nel 1960 è scrittore, sceneggiatore e conduttore televisivo.
Esordisce nel 1990 con Carta Bianca per la Casa Editrice Sellerio con cui pubblica anche L’estate torbida (1991) e Via delle Oche (1996). Della serie con l’ispettore De Luca escono anche Intrigo italiano (2017), Peccato mortale (2018) e L’inverno più nero (2020). Dal 1990 ad oggi ha pubblicato oltre 20 romanzi, diversi saggi e raccolte di racconti. Per Einaudi ha pubblicato anche la serie di romanzi con protagonista l’Ispettrice Grazia Negro, Lupo Mannaro, Almost Blue (1996), suo bestseller da cui è stato tratto anche un film, Un giorno dopo l’altro (2000), Il sogno di volare (2013), e la serie con l’Ispettore Coliandro, Falange armata e Il giorno del lupo. Per la RAI è stato autore e conduttore di vari programmi dedicati al mistero che analizzavano fatti di cronaca, indagini su disastri e su omicidi seriali, è stato autore di programmi per Sky Arte HD e ha curato sul canale Crime Investigation “Profondo Nero”. Due suoi personaggi, L’Ispettore Coliandro e Il commissario De Luca, sono approdati in TV dando il nome alle serie omonime di sceneggiati televisivi per la RAI. Ha scritto per la radio, il teatro e ha pubblicato anche alcuni libri per ragazzi.

L’evento sarà on line ed in italiano.

Se sei interessato a partecipare all’evento compila la presente form

Il link per seguire l’evento sarà pubblicato il giorno stesso e inviato agli iscritti via mail.

ORGANIZZATORE Politecnico di Milano

DATE E ORARI giovedì 15 aprile 2021 Dalle 18:00

LUOGO Evento Online

https://www.eventi.polimi.it/events/arte-e-scienza-carlo-lucarelli/


Incontro con l’autore – Aldo Cazzullo – online

Proseguono gli appuntamenti di “Incontro con l’autore” all’interno del quale gli autori di romanzi e saggi raccontano agli studenti e ai cittadini le meravigliose forme della scrittura, stimolati anche dalle domande del pubblico.

Il secondo evento della rassegna del 2021 vede come protagonista:
Aldo Cazzullo, scrittore e giornalista che, a partire dal suo ultimo libro dedicato a Dante “A riveder le stelle. Dante, il poeta che inventò l’Italia” dialogherà con Damiano Iacobone, docente di Storia dell’Architettura al Politecnico di Milano.

“L’Italia ha questo di straordinario, rispetto alle altre nazioni.
Non è nata dalla politica o dalla guerra.
E’ nata dalla cultura e dalla bellezza.
E’ nata da Dante e dai grandi scrittori venuti dopo di lui”. A. Cazzullo

Aldo Cazzullo è giornalista scrittore e storico italiano. Ha collaborato con la Stampa e il Corriere della Sera dove è inviato speciale ed editorialista. Ha raccontato i principali avvenimenti italiani e internazionali degli ultimi 25 anni, intervistando personaggi internazionali e i protagonisti della vita pubblica italiana. Ha pubblicato oltre venti libri sulla storia e l’identità italiana, sia in chiave critica sia in difesa della storia e delle potenzialità del nostro Paese. Dal 2017 è titolare della rubrica delle lettere del Corriere della Sera. Nel 2020 ha pubblicato “A riveder le stelle. Dante, il poeta che inventò l’Italia” che ha già superato le 250.000 copie vendute.

L’evento sarà on line ed in italiano.

Se sei interessato a partecipare all’evento compila la presente form

Il link per guardare l’evento sarà pubblicato il giorno stesso e inviato agli iscritti via mail.

ORGANIZZATORE Politecnico di Milano

DATE E ORARI martedì 20 aprile 2021 Dalle 18:00

https://www.eventi.polimi.it/events/incontro-con-lautore-aldo-cazzullo-online/



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha